Cos’è la donazione immobiliare nel campo delle aste

Cos’è la donazione immobiliare nel campo delle aste

e’ un contratto previsto dal nostro Codice civile in cui una parte – detta donante – arricchisce un’altra – detta donatario – mossa dallo «spirito di liberalità».

Ciò vuol dire che la donazione deve essere spontanea e gratuita. Alla donazione si possono apporre clausole o condizioni, le più comuni sono quelle che impongono al donatario di prestare assistenza al donante dell’immobile con riserva di usufrutto del donante.

Si può donare una casa comprata all’asta?

Nel nostro ordinamento è consentito donare una casa all’asta ad un soggetto che non abbia partecipato alla vendita giudiziaria. Solitamente la via della donazione è utilizzata dai genitori che partecipano all’asta per acquistare un immobile non per se stessi ma in favore dei figli.

Si può procedere alla a donare l’immobile comprato in asta soltanto dopo l’emissione del decreto di trasferimento. Per donare la casa sarà necessario recarsi dal notaio e pagare le imposte che abbiamo sintetizzato nel paragrafo successivo. 

Una volta fatta, la donazione può essere revocata, il donante può tornare ad essere il proprietario dell’immobile regalato quando:

  • Donatore e Beneficiario sono d’accordo con la revoca.
  • Il Beneficiario compie atti estremamente gravi nei confronti del donante.
  • Ci sono figli che fino al momento della donazione non si sapeva di avere, che possono impugnare la donazione e farla annullare.
  • C’è un creditore che vanta una cifra uguale o superiore al valore dell’immobile. In questo caso il creditore avvia una pratica di pignoramento.

Seguimi:

https://www.nicolacompagnone.it

https://www.facebook.com/compagnonegroup

https://www.soscasallasta.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *